Dovremmo proprio amare anche le nostre di imperfezioni. Io mi innamoro dell'imperfezione, mi disinnamoro delle mie.

L'età? chi lo sa. Esperienza. non lo so.
So che oramai non vedo più bellezza nei modelli stereotipati.
E' come nel film Amore a prima svista, come se mi avessero fatto una magìa.
Sto oltre. Oltre all'apparenza e vedo, annuso, anima cuore e cervello.
E quindi naturalmente bellezza dove i più non la riescono a scorgere.
Uomini e donne, indifferentemente.
Anzi son proprio quei difetti di cui la gente si lamenta di più che mi piacciono.
Mi piace il naso storto, i denti da castoro, le donne tipo Tamara de Lempicka o anche Botero. Le mingherline. Non fa differenza.

Certo davanti a Depp pure io traballo, ma è una foto messa lì, un personaggio che scorre in un film. L'uomo chi sa com'è.
Mi piace avere questo dono conquistato.

Nota a margine: Altra questione per l'attrazione fisica. Lì proprio mai avuto pregiudizi fisici. Che fossero begli uomini era secondario. Era il ridere insieme, il fascino, la complicità, la scossa improvvisa solo allo sfiorare delle mani.



3 commenti:

  1. Johnny Depp mi fa letteralmente smuovere l'intestino crasso. E dicono pure che puzzi. Vade retro.

    RispondiElimina
  2. E aggiungo: "la scossa improvvisa solo allo sfiorare delle mani" non è un dono conquistato. E' chimica. Pertanto prescinde da qualsiasi filtro acquisito :-)

    RispondiElimina
  3. rompiballe! :D dovevo invertire. Lo faccio.

    RispondiElimina

LA REGOLA PRINCIPE:
Si commenta il post, non la Blogger.

Mi piace chi si firma