Il male

Ho avuto il male. Il male vero. Quello che mica lo puoi liquidare così. Quello del dolore profondo, quello che ti sembra di cadere nel nero più profondo in cui non c'è luce né scampo.
In cui se cadi in ginocchio è perché è la morte e la malattia che ha vinto.
E da quel pavimento o ti rialzi da sola o caschi giù per terra, come il mondo.

Nessun commento:

Posta un commento

LA REGOLA PRINCIPE:
Si commenta il post, non la Blogger.

Mi piace chi si firma