Non so

Non ho ancora capito cosa sento,
so che la sofferenza l'annuso, sento i pianti, sento la miseria.
Non so ancora cosa proverò. So che sono caduti le migliori persone che ho conosciuto, gli stronzi son sempre là, son i migliori che vedo soffrire e a cui non posso dar nulla o far nulla, gli altri svaccati in una vita di indifferenza.
So che oggi son rimasta ferma al mio posto. Per oggi.
Domani dovrò trovarlo il coraggio per affrontare il dolore puro.
Vedo che il cerchio intorno è già stato creato, son lì a sostenere quei due ragazzi.
Un po' ho sempre invidiamo la famiglia di milano per questa loro capacità, di chiudersi, di fare come un balletto
a mani giunte formando il cerchio come per giocare a girotondo. Il cerchio si forma e tu ti senti protetto.
Ma solo quando i morti son i loro.
Se no, resti sola, in un angolo sperando che facciano il cerchio solo per amore verso te.
Ma son contenta che ci saranno per loro.

Nessun commento:

Posta un commento

LA REGOLA PRINCIPE:
Si commenta il post, non la Blogger.

Mi piace chi si firma