La pazza



Questo quadro continua a starmi nel cervello come un fisso immagine.
Così son dentro.
Forse così appaio pure fuori.
Mi sento sempre più aliena, sempre più commediante, sempre meno me.

Le notizie sul mondo scorrono e non mi sorprendo più, mi indigno con la consapevolezza che non serve a niente.
Vivo camminando e a volte trascinando i piedi. Vivo e combatto. Ma il senso qual è?

E più la vita e gli esseri umani mi deludono più l'illusorio disincanto e l'indifferenza crescono. il giorno che scoppierà sarà un fiume in piena e io non la saprò gestire.

Non ho nostalgia di me ma ho nostalgia di quando sapevo scrivere quel che provavo.

Nessun commento:

Posta un commento

LA REGOLA PRINCIPE:
Si commenta il post, non la Blogger.

Mi piace chi si firma