C'è l'ignoranza. L'ignoranza è serpeggiante. Non si vuole scavare, comporta tempo e impegno, e non si ha voglia. Allora è meglio credere a Trota, Ce l'ho duro, Il re, la corte e tutti i suoi giullari. La cosa che mi indigna è che troppo pochi ancora si indignano

1 commento:

  1. piu' che indignarmi mi spaventa...tenerlo nell'ignoranza e' il miglior modo per controllare un popolo, fargli credere alle favole che gli racconti...non c'e' liberta' senza conoscenza

    RispondiElimina

LA REGOLA PRINCIPE:
Si commenta il post, non la Blogger.

Mi piace chi si firma