L’arte di Essere (se stessi?)

Ispirato da Ful

Io sono me stessa così tanto che altro non potrei essere, progetti no grazie.
Dai piccoli ai grandi ho imparato che nulla va come deve andare e che tutto cambia, irreparabilmente in un momento.
Il momento lo vivo perché so che qualsiasi cosa sarà passerà, come sono passati tutti i terremoti. Non ho timore di niente, perché niente mi fa paura.
Forse ho timore di non sentire.
Ma dicevo, sono me stessa ora, per cosa son diventata come lo ero dieci anni fa e non sono più. E' un mutamento. E' un divenire della persona. La più grande scoperta sono io. Ogni giorno.
Per il resto, hai ragione.
Meglio vivere di ricordi che di immaginazione.

* solo gli stolti non imparano dai propri errori.

2 commenti:

LA REGOLA PRINCIPE:
Si commenta il post, non la Blogger.

Mi piace chi si firma